La Città

Caiazzo

Caiazzo si trova a 17 Km da Caserta e a 200 mt. d’altezza s.l.m., sorge in una posizione che domina la Media Valle del Volturno, risultando quindi punto di riferimento per escursioni naturalistiche. Il vasto territorio caiatino si inserisce nella ampia ansa che il fiume Volturno compie  per invertire la direttrice nord-est e assumere quella est-ovest che lo porta nella Pianura Campana fino alla  foce sul litorale domizio. Conserva un borgo antico di particolare interesse e bellezza  è centro agricolo sede di importanti attività artigianali e industriali con produzione di vino, latticini e olio. Fa parte dell’Associazione Città dell’olio e Cittaslow ed è Medaglia d’argento al Merito Civile per i tragici eventi subiti nel corso della Seconda Guerra Mondiale, è gemellata con la Città tedesca di Ochtendung dal 1996.

Abitanti: 5575

Frazioni: Cesarano, SS. Giovanni e Paolo

Distanze: da Avellino km. 65 – da Benevento km. 50 – da Napoli km. 50 – da Salerno km. 75 – da Caserta km. 17.

Sedi

Municipio: Piazzetta Martiri Caiatini – tel. 0823/615728- fax 0823/868000.

Palazzo Mazziotti (Istituzione Culturale del Comune con Archivio Storico e Biblioteca Civica): Via Umberto I, 16 – tel. e fax 0823/615061.

 Palazzo Mazziotti: Museo Kere (Museo della cultura contadina e delle tradizioni popolari)

Manifestazioni religiose: Riti Pasquali; Processione del Cristo morto (Venerdì Santo); Festa del Corpus Domini; Festa di S. Stefano (29 ottobre).

Folklore: Fiera della Maddalena, Sagra dell’olio

Manifestazioni culturali: Estate Caiatina; Festival del Varietà “G. Jovinelli” e Autunno Musicale

Prodotti tipici: Vino, olio (Caiazzo è Città dell’Olio , ed è inserita nella rete internazionale delle città del buon vivere Cittaslow), latticini e formaggi.

Personaggi: 

Aulo Attilio Caiatino, console e generale romano, 258-247 a.C.

Francesco Cicino, pittore, XV sec.

Stefano Sparano, pittore, XVI sec.

Ottaviano Melchiori, storico, XVII sec.

Nicola De Simone, giureconsulto, XVIII sec.

Nicola Covelli, scienziato, XIX sec.

Giuseppe Faraone, storico, XIX sec.

Vincenzo Severino, pittore, XX sec.

Giuseppe Jovinelli, impresario teatrale fondatore del Teatro Ambra Jovinelli,  che ha lanciato artisti come Totò e Petrolini.

 

 

 

 

 

 

 

Rosa Ponselle, soprano, figlia di genitori caiatini emigrati in America. Star del “Metropolitan” di New York negli Anni ’20 e ‘30.